La banca B e il suo cliente A hanno una relazione bancaria. In primo luogo, la Corte Federale ritiene che le parti erano vincolate solo da contratti di consulenza di investimento una tantum quando il convenuto ha fornito servizi di consulenza. In secondo luogo, il tribunale inferiore non ha violato l’art. 398 cpv. 2 CO limitando l’obbligo del consulente in un contratto di consulenza alla semplice “fornitura di informazioni” (Informationsvermittlung).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code